NEUROPSICOMOTRICITA’

AREE DI INTERVENTO

  • Disturbi della coordinazione motoria (impaccio, maldestrezza, disprassia)
  • Disturbi da deficit di attenzione, iperattività, impulsività
  • Ritardo globale di sviluppo (ritardo psicomotorio
  • Disturbi specifici di apprendimento
  • Disturbi della regolazione
  • Disturbi neuromotori e sensoriali
  • Disturbi della relazione e della comunicazione
  • Disturbi dello sviluppo intellettivo
  • Disturbi dello spettro autistico

 

OBIETTIVI

  • Sollecitare i processi di riorganizzazione funzionale contribuendo alla regolazione e alla stabilizzazione di uno sviluppo armonico
  • Promuovere l’organizzazione delle competenze emergenti e la modificazione dei comportamenti atipici
  • Sostenere l’integrazione delle funzioni motorie-percettive, dando visione agli atti come rivelatori dei processi adattivi e mentali del bambino
  • Sviluppare le potenzialità presenti ed accrescere il senso di efficacia e l’autostima

 

                                                       Raggiunti attraverso il gioco

  • Il gioco in terapia neuropsicomotoria rappresenta il modo più naturale di adattarsi del bambino con l’adulto.
  • Il gioco è l’occasione in cui il bambino impara e sviluppa le sue competenze motorie, cognitive e linguistiche.

LOGOPEDIA

Il logopedista all’interno dell’equipe multidisciplinare del Centro riabilitativo Boggiano pico si occupa della prevenzione, valutazione e trattamento riabilitativo delle patologie del linguaggio e della comunicazione, delle difficoltà di apprendimento e di quadri di pluridisabilità.

In particolare:

  • Disturbi di linguaggio e dell’articolazione (disartria, DSM, disprassia verbale)
  • Condizioni che richiedono sistemi alternativi per la comunicazione (autismo, paralisi cerebrale infantile, patologie neurodegenerative)
  • Disturbi dell’apprendimento (difficoltà specifiche e aspecifiche in lettura e in scrittura)
  • Disfunzioni del distretto orofacciale

OBIETTIVI

  • Elaborare, anche in equipe multidisciplianre, un bilancio logopedico tramite una valutazione accurata con strumenti e obiettivi standardizzati, che permettano di individuare il profilo comunicativo/linguistico (nel caso di un disturbo del linguaggio) o lo stato degli apprendimenti (nel caso di difficoltà scolastiche)
  • Offrire al bambino un trattamento riabilitativo e alla famiglia/caregiver e al suo ambiente sociale consigli al fine di consentire al minore un funzionamento al livello maggiore possibile, facilitando la partecipazione alle attività della vita quotidiana
  • Verificare e monitorare le rispondenze della riabilitazione attuata agli obiettivi di recupero funzionale

 

FISIOTERAPIA

Il fisioterapista all’interno dell’Equipe multidisciplinare del Centro riabilitativo Boggiano Pico si occupa della prevenzione, valutazione e trattamento di riabilitazione funzionale di bambini e ragazzi con disabilità motorie e respiratorie di varia natura

In particolare:

  • Disturbi neurologici del Sistema nervoso centrale e periferico
  • Problematiche respiratorie
  • Problemi ortopedici
  • Alterazioni posturali
  • Disordini dello sviluppo neuro/psico/motorio

OBIETTIVI

  • Recupero e acquisizione della massima partecipazione e autonomia nei passaggi posturali e nelle attività quotidiane
  • Miglioramento della postura e del cammino
  • Prevenzione e contenimento di deformità
  • Miglioramento della ventilazione polmonare e drenaggio delle secrezioni
  • Supporto al nucleo familiare attraverso la ricerca di strategie mirate ad una migliore gestione della disabilità e all’interazione motoria in tutti gli ambienti frequentati dal bambino

AREA NEUROPSICOLOGICA

AREE DI INTERVENTO

  • Disturbi di apprendimento specifici e aspecifici
  • Deficit cognitivo
  • Disturbi da deficit di attenzione, impulsività, ADHD
  • Disturbo dello spettro autistico
  • Esiti di disturbi neuromotori

PERCORSO AUTONOMIE

  • Conoscenza del denaro
  • Cura del sé
  • Autonomie sociali in locali pubblici
  • Autonomie nella gestione della spesa presso punti vendita
  • Autonomie in esterno

 

OBIETTIVI

  • ATTENZIONE FOCALIZZATA: capacità di concentrarsi su alcuni elementi selezionando ciò che risulta utile filtrandolo tra tutte le informazioni presenti
  • MEMORIA DI LAVORO: capacità di tenere a mente le informazioni legate all’esecuzione di un’attività il tempo necessario per portarlo a termine
  • AUTOREGOLAZIONE EMOTIVA: capacità di gestire le proprie emozioni e tenere sotto controllo i propri sentimenti per evitare che ostacolino il raggiungimento dei nostri obiettivi
  • FLESSIBILITA’: capacità di adattarsi a nuove situazioni gestendo adeguatamente gli imprevisti
  • PIANIFICAZIONE: capacità di immaginarsi come raggiungere uno scopo nel dettaglio, quali passi compiere per farlo
  • INIBIZIONE DELLA RISPOSTA: capacità di non mettere in atto la prima risposta che impulsivamente tenteremo a produrre

Tutti gli articoli

A chi si rivolge

FINALITA’: l’intervento riabilitativo ha come scopo quello di lavorare sulle competenze globali [...]

Modalità di accesso

L’Èquipe multidisciplinare è composta da: Responsabile scientifico, Responsabile sanitario, Neuropsichiatra infantile, Consulente Fisiatra, [...]

Le attività riabilitative

NEUROPSICOMOTRICITA’ AREE DI INTERVENTO Disturbi della coordinazione motoria (impaccio, maldestrezza, disprassia) Disturbi da [...]

I Professionisti

I Professionisti dell'Ambulatorio [fusion_portfolio layout="grid" picture_size="auto" text_layout="boxed" [...]